oasi smeraldino-percorsi tematici

Le visite si dividono in due percorsi. Durante le visite è opportuno tenere un comportamento adeguato. Addentrarsi in un’area naturale significa avere rispetto per tutto ciò che si incontra, per questo oltre a muoversi con estrema attenzione lungo i sentieri, è opportuno anche mantenere il volume della voce estremamente basso. È fondamentale l’aiuto di un libro-guida da campo per avifauna e l’utilizzo di binocoli.


Percorso libero

Il Sentiero delle Farfalle - percorso libero
Questo sentiero, liberamente accessibile al pubblico, è stato creato per permettere l’osservazione delle numerose specie di farfalle che frequentano i prati da primavera fino all’inizio dell’autunno. La ricrescita naturale della vegetazione con sfalci e potature programmate e limitate permettono a numerose specie di farfalle e anche ad altri insetti (libellule, coleotteri, api, ecc.) di frequentare l’area, di trovare cibo e di riprodursi in totale libertà.
 

Vanessa del cardo
 

Podalirio

Icaro
 

Papilio machaon
 

Issoria lathonia
 

Vanessa del cardo

Macaone
 

Macaone
 

Pieride del biancospino
 
Il Sentiero delle Tracce - percorso guidato
Attraverso questo percorso, visitabile solo accompagnati da una guida, è possibile inoltrarsi nel cuore dell’Oasi per ascoltare e osservare l’avifauna. Sono presenti degli osservatori utili sia per fotografare e osservare la fauna con l’utilizzo dei binocoli. Se si è fortunati e ci si muove in rispettoso silenzio, durante il percorso è possibile incontrare anche piccoli mammiferi come conigli selvatici, ricci, arvicole e fagiani.
 

Osservatorio con cannocchiale


Riccio


Fagiano

Le fotografie di questa pagina sono dell'archivio dell'Associazione APE, Elena Pontiggia e Roberto Ciccardini